“Loro si occupano di noi tutti i giorni. È ora di ricambiare l’attenzione.”

 

cos'è mafiamaps

MafiaMaps è la prima Enciclopedia Geografica sul fenomeno mafioso e il movimento antimafia a portata di smartphone. È disponibile come App per i dispositivi Apple e Android.

Ideata nel dicembre 2014 dai creatori di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie, la prima e più grande enciclopedia sul fenomeno mafioso nata nel 2012, dopo la campagna di crowdfunding #mappiamolitutti iniziata il 21 marzo e conclusasi il 23 maggio 2015, ha assunto i caratteri di startup innovativa a vocazione sociale con la principale finalità di sviluppare l’App e finanziare il continuo lavoro di ricerca del Team, formato da ricercatori sociali under-30 ex-studenti dell’Università degli Studi di Milano laureati con tesi in Sociologia della Criminalità Organizzata sotto la supervisione di Nando dalla Chiesa, Direttore dell’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata della medesima università.

L’App è strutturata in diverse Mappe tematiche. La principale è la “Mappa Organizzazioni Mafiose“, che permette la visualizzazione di una serie di informazioni sul fenomeno mafioso in Italia (Famiglie/Clan/’ndrine, omicidi, stragi, intimidazioni, arresti, luoghi di incontro, oltreché attività e inchieste, con filtri selezionabili in base all’organizzazione, al periodo temporale e alla posizione geografica).

Le altre Mappe sono la “Mappa Movimento Antimafia“, che mostra la presenza di associazioni, scuole e progetti contro il fenomeno mafioso sui vari territori, la Mappa “Vittime Innocenti“, “Beni Confiscati” e “Comuni Sciolti per Mafia“. A queste si aggiungono la “Mappa Eventi“, sugli eventi antimafia promossi dalle associazioni che saranno partner del progetto, e la “Mappa News“, che informa in tempo reale sui fatti di mafia in un determinato territorio, in collaborazione con le testate partner, inizialmente della rete de “I Siciliani Giovani”.

La maggior parte delle informazioni possono essere approfondite grazie all’interconnessione con le voci presenti su WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie.

L’attuale versione dell’App permette l’accesso alla sola “Mappa Organizzazioni Mafiose”, con informazioni relative alla Lombardia. A fine maggio una nuova versione dell’App comprenderà le mappe precedentemente menzionate. L’aggiornamento della mappa da parte del Team è quotidiano e gli utenti in tempo reale visualizzeranno le modifiche.

Il progetto sarà completato con l’attivazione di ulteriori campagne di crowdfunding regionali nel corso del 2016.

Perché la facciamo

Da ricercatori, studenti e cittadini impegnati nello studio e nella diffusione di conoscenza qualificata sul fenomeno mafioso, avevamo sentito l’esigenza di dotarci di uno strumento che fosse di supporto utile anzitutto a noi per riorganizzare e centralizzare tutte le informazioni sul tema in un unico luogo (la vera mission di WikiMafia e ora di MafiaMaps).

Uno strumento che fosse facilmente consultabile, rapido e il più completo possibile, ma che permettesse anche un approfondimento tematico di un certo livello e una proiezione geografica di quella conoscenza. Da qui l’idea di un’App, che non servisse solo per conoscere le organizzazioni mafiose, ma anche chi le contrasta e le ha contrastate, cioè organizzazioni antimafia e vittime innocenti. In sintesi, la prima enciclopedia geografica su mafie e movimento antimafia a portata di smartphone.

Come è nata l’idea di MafiaMaps

Quando è nata WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie nel 2012, uno dei principali progetti che avevamo annunciato erano le “Mappe delle principali attività mafiose in Italia“, in quanto eravamo convinti che non vi fosse solo l’esigenza di riorganizzare in maniera scientifica tutta la conoscenza accumulata in oltre 30 anni sul fenomeno mafioso, ma anche di dare a questa conoscenza una proiezione geografica che aiutasse il cittadino a comprendere effettivamente l’entità della minaccia mafiosa. Eravamo e siamo convinti che la mancata consapevolezza del cittadino comune (che permette alle organizzazioni mafiose di radicarsi e di inquinare sempre più territori al di fuori degli originari contesti di insediamento) sia anche figlia della mancata percezione anzitutto geografica del fenomeno nel proprio territorio.

Questa mancata percezione, nonostante svariate e documentate inchieste giornalistiche che irrimediabilmente finiscono nel dimenticatoio, è la prima ragione del dominio mafioso in sempre più ampi settori della vita socio-economica in Italia (e non solo). Per questo a metà dicembre 2014 abbiamo deciso di dare una propria autonomia alle “Mappe”, trasformandole nel progetto di MafiaMaps.

Martedì 6 gennaio 2015 abbiamo lanciato un Appello alla Società Civile, annunciando la campagna di crowdfunding che sarebbe partita il 21 marzo 2015.

Ma chi la fa?

MafiaMaps viene ideata in ogni suo aspetto tra ottobre e dicembre 2014 da Pierpaolo Farina, il nome definitivo al progetto viene dato a metà dicembre e viene reso noto ad una ristretta cerchia dei ragazzi di WikiMafia (in particolare Francesco Moiraghi, Chiara Sanvito, Marco Fortunato ed Ester Castano), che ne curano il lancio a gennaio 2015. Dopo il lancio, il gruppo di coordinamento della campagna di crowdfunding #mappiamolitutti si allarga non solo ad altri ragazzi dell’Enciclopedia ma anche ad alcuni studenti e laureati di Sociologia della Criminalità Organizzata dell’Università degli Studi di Milano, facenti parte di altre realtà dell’antimafia milanese (tra gli altri, Hermes Mariani, Claudio RipamontiSamuele MottaThomas AurelianiClaudio PacielloFrancesco Terragno).

A campagna ultimata, il MafiaMaps Team si costituì sulla base delle disponibilità dei singoli ragazzi di WikiMafia e ad oggi è composto da Pierpaolo Farina, Hermes Mariani, Thomas Aureliani, Marco Fortunato, Claudio Paciello, Francesco Terragno e Samuele Motta.

Il 28 dicembre 2015 il Team ha costituito ufficialmente a Milano MafiaMaps Srl, soci i membri del Team e il Prof. Nando dalla Chiesa, che ha assunto la carica di Presidente del Comitato Scientifico.

Chi ha già sostenuto il progetto?

I sostenitori della campagna di crowdfunding #mappiamolitutti, attiva dal 21 marzo al 23 maggio 2015, sono stati in totale 479. In particolare, ringraziamo per il grande contributo a livello di diffusione della campagna sui media Nando dalla Chiesa, Sandro Ruotolo, Umberto Ambrosoli, Constanze Reuscher, Rosita Rijitano, Fabio Volo, Antonella Napolitano, Federico Taddia, Gian Antonio Girelli, Emilia Cestelli, Enrico Rossi, Paola Bachiddu, Fabiola Paterniti.

Ecco la lista completa dei 479 sostenitori: Sostenitori MafiaMaps.

Come posso restare aggiornato sul progetto?

Puoi scriverci a team@mafiamaps.it, seguirci sui social network (soprattutto Facebook e Twitter, ma siamo presenti anche su Google+ e LinkedIn).